C’è aria di neve

C’è aria di neve

Il meteo prevede “gelicidio” per le prossime ore.

E’ un termine di cui nemmeno conoscevo l’esistenza: in meteorologia il gelicidio è un fenomeno provocato dalla pioggia o dalla pioviggine che, a causa del fenomeno della sopraffusione, cadono al suolo in forma liquida pur con una temperatura dell’aria inferiore a 0 °C gelando poi a contatto con il terreno.

Che, tra le righe, mi fa temere che la neve me la posso scordare ancora una volta.

Sono anni che desidero un inverno con la neve, come quando ero bambina, e mi capitava a inizio Dicembre di affacciarmi alla finestra e vedere il cortile di casa bianco immacolato, gli alberi diventavano di panna montata, e sprazzi di colore sbucavano là dove prima erano parcheggiate le auto.

L’altra sera mentre tornavo a casa annusavo l’aria, e ci sentivo la neve, e sono andata a letto con gli occhi pieni di una fotografia che la mia amica Giada mi aveva mandato da Zurigo: un parco totalmente imbiancato e un cielo grigio come solo la neve in inverno sa fare. Due parole accompagnavano la fotografia: “Per te”.

Già, perché il fatto che io aneli la neve è risaputo tra amici, parenti e conoscenti.

Appena la temperatura scende e l’aria si fa frizzante io la aspetto come una bambina aspetta la mattina di Natale.

E mentre scrivo questo post scendono bei fiocchi soffici fuori dalla mia finestra.

E’ da giorni che la aspetto, che sogno di vederla scendere, che spero di cucinare con il balcone imbiancato.

E chiaramente tutte queste sensazioni sono accompagnate da una gran voglia di piatti invernali.

La tavola ha già i colori del Natale, la casa, addobbata ormai da settimane, ha lucine ad ogni angolo, e nei piatti cibi caldi e morbidi che coccolano me, la mia famiglia e gli ospiti.

Ieri sera avevo a cena un’amica che non ama particolarmente né carne né pesce, io mangio di tutto, quindi di solito mi faccio guidare dai desideri del momento e, soprattutto da quello che trovo al mercato, ma stavolta, su esplicita richiesta, ho preparato una zuppa di legumi con la pasta fatta in casa e una mousse di cachi come dolce.

La mia zuppa era talmente buona che il mio desiderio di neve è stato esaudito!!

Se vuoi provare la ricetta la puoi trovare qui.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi subito in regalo la mini guida sulle Spezie: cosa sono, quali usare e che proprietà hanno.

Ospito e curo eventi per chi cerca uno spazio in cui raccontarsi ed esprimersi. Lo faccio in un posticino speciale, casa mia che, nel tempo, è diventata una bottega di incontri, sperimentazione e condivisione.

No Comments

Rispondi