Una fetta di torta con Lavinia

Una fetta di torta con Lavinia

Oggi è la volta di presentarvi Lavinia.

Ci siamo conosciute al primo Breakfast Club, in cui io ero una partecipante e non l’organizzatrice.

Da lì ci siamo viste, praticamente tutti i mesi fino ad oggi.

Nel suo sito dice: “Non ti aspettare da me grandi discorsi perché non ne avrai. Ma ascolto attento e profondo, quello sì.” Ed è esattamente così!

Poi un giorno mi arriva una mail con oggetto #clubdegliintroversi in cui leggo: “Ho deciso di buttarmi e di fare questa cosa del club degli introversi, sarà dura, ma ce la farò! (Spero!!!)”


Sono convinta che la strada giusta c’è, per ognuno di noi.

Lavinia

“Alla domanda “cosa vuoi fare da grande?” non ho mai saputo rispondere, non perché non avessi idee ma solo perché non sono mai stata sicura di voler fare una cosa sola, e di voler scartare le altre. Nella mia vita ho fatto i più svariati lavori, per piacere o per necessità, e anche se sono spesso sembrata schizofrenica, ho scoperto di recente di non essere sola: i “multipotentials” esistono. E forse sono una di loro.

Lavinia aiuta le persone a essere soddisfatte e felici di quello che fanno e di quello che sono, aiutandole a trovare una nuova strada, sul lavoro e nella vita.
 “Mi piace ascoltare le persone e trovare assieme a loro un nuovo percorso, un altro sentiero. Le aiuto a cambiare il loro modo di pensare, essere, agire, per scoprire insieme che ci sono altre strade, oltre a quella segnata. Rido, sorrido, scherzo, comprendo, ma poi riempio di compiti a casa, perché il coaching – e il cambiamento – un po’ di sforzo lo richiedono. Amo i cantautori italiani, la voce di Lucio Dalla, il rock di Bruce Springsteen, le melodie dei Coldplay, ma anche Vasco, la buona cucina e le chiacchiere fitte fitte con gli amici.

Vuoi conoscere meglio Lavinia?

Puoi leggere il suo blog, o scoprire come lavora, o iscriverti al club degli introversi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi subito in regalo la mini guida sulle spezie: cosa sono, quali usare e che proprietà hanno.

Ospito e curo eventi per chi cerca uno spazio in cui raccontarsi ed esprimersi. Lo faccio in un posticino speciale, casa mia che, nel tempo, è diventata una bottega di incontri, sperimentazione e condivisione.

Tags:
No Comments

Rispondi