La felicità al lavoro tra luce e sogni

I

La felicità al lavoro tra luce e sogni

Questa è la settimana internazionale della Felicitá al lavoro.

E in questi giorni ne sto approfittando per pensare a cosa mi rende felice del mio lavoro.

Tra le tante cose c’è sicuramente quella di lavorare fianco a fianco con persone dai grandi sogni.

Questa estate, per esempio, ho lavorato con Tonia, una fotografa di Aversa dal sorriso sincero e dalla parlata vivace.

Quando ci siamo sentite la prima volta Tonia mi ha raccontato i suoi progetti, i suoi desideri, le sue passioni.

La sua felicità al lavoro.

Nelle sue parole c’era già tutto, assieme abbiamo solo cercato di mettere ordine e chiarezza.

Tonia ha un meraviglioso studio fotografico, grandi vetrate che affacciano su un cortile verde e luminoso.

Appena ho visto le immagini del suo posticino mi è venuta la pelle d’oca: per una come me, sensibile alla bellezza semplice, quel posto era magico.

Ed è proprio su quello che abbiamo iniziato a lavorare.

Cercando di portare alla luce quel piccolo gioiellino nascosto.

Quel luogo in cui Tonia sognava di ospitare “giovani creativi con le idee da plasmare”

Da qui siamo approdate a Plasma, un servizio ideato da Tonia per gli artigiani della sua zona.

Un servizio che nasce dalla voglia di collaborare con altri professionisti, ciascuno nel suo settore, per creare rete e proporre soluzioni complete e nuove.

Anche qui è bastato ascoltare e rimettere in fila i pezzi, perché era tutto giá nella testa e nel cuore di questa donna coraggiosa.

E non uso a caso la parola coraggiosa, perchè ad un certo punto Tonia ha svelato il suo progetto più ambizioso.

Lavorare nella sua Camera Oscura assieme ai suoi clienti e creare con loro piccole opere d’arte uniche ed individuali, che raccontino la storia di ciascuno.

Da subito ho sentito la voglia di creare qualcosa di vero, la volontá di fare rete in un territorio che non é abituato a farlo.

Il desiderio di aprire le porte del suo laboratorio ai giovani, per insegnare e trasferire.

Idee, competenze, tradizione e innovazione.

Ad ogni passaggio aumentavano la fiducia, la stima e l’affetto.

E piano piano sono arrivati anche idee, sogni e progetti da fare assieme.

E poi c’è stata la svolta.

Quella in cui oggi riconosco la mia più grande felicitá nel percorso con Tonia.

Il 23 Giugno Tonia ha trasformato il suo blog in un sito vero e proprio.

La data è stata scelta perché ha vissuto questo momento come la nascita di un nuovo pezzo di vita, e così ha deciso di metterla al mondo quando, quattro anni prima, metteva al mondo il suo bimbo.

Ma la cosa che più mi ha emozionata è stata la frase che si legge in home page.

“Il mio lavoro è dare luce al tuo”

In quelle parole ho letto tutto il percorso fatto assieme.

Questo è quello che mi rende felice.

Assistere alla realizzazione di un sogno, e vedere che i percorsi si trasformano, si contaminano, si nutrono a vicenda.

Buon lavoro Tonia!

No Comments

Post a Comment