Scrivere per il blog in tre step semplici

Scrivere o non scrivere, questo è il problema!

Scommetto che anche tu, più di una volta, ti sei chiesta se avesse senso tenere aperto il tuo blog.

Beh, su questo per me esiste una sola risposta ovvero sì!

Certo, questo a patto che sia un luogo curato, aggiornato e in linea con il tuo stile e i tuoi valori.

Ecco, oggi vorrei parlare proprio della difficoltà di tenerlo sano e costante.

Scommetto anche che sei passata nelle fasi del “ci perdo troppo tempo”, “non so cosa scrivere”, “mi sembra di non avere niente da dire”, “magari prendo qualcuno che scriva per me”…

Sono stati i pensieri che ho avuto anche io (e che ho ciclicamente anche oggi), per questo per me e per le miei clienti ho chiamato in soccorso chi da anni mi ripete che “Il blog non è morto”: Maddalena Pisani.

Suggerimento uno: capire la ragione della tua fatica

“Il blog non è morto” così si intitolava la splendida lezione che Maddalena ha tenuto per la mia Bottega dei saperi.

Quando le ho chiesto aiuto l’ho fatto proprio perché sentivo da tante, troppe, colleghe e clienti la difficoltà di scrivere o ricominciare a scrivere sul blog.

Ed è stato consolante sapere che anche Maddalena era passata nel tunnel del “non ho voglia, non ho tempoOh, ma che fatica scrivere un articolo”

Il primo suggerimento che ci ha dato, e che oggi passo a voi, è stato proprio fermarsi e capire quale motivo ci blocca.

Le ragioni possono essere diverse, ma prenderne consapevolezza è il primo passo.

Prova a vedere se tra questi motivi trovi anche il tuo!

Suggerimento due: decidere di cosa scrivere

Eh già, perché anche qui spesso si inciampa.

Tante idee confuse?

Vuoto totale?

Da qualsiasi parte ci si collochi arriva il momento di decidere argomenti, tempistiche e soprattutto rispettare i piani!

Anche qui Maddalena è stata di grande aiuto perché ci ha raccontato il suo metodo in modo molto concreto e operativo: ovvero con il suo inconfondibile stile.

Nel caso anche tu voglia approfittarne puoi sperimentare il “MetodoMadda”

Suggerimento tre: iniziare a scrivere

Una volta capito il tuo blocco, deciso gli argomenti non ci resta che scrivere.

Facile a dirsi, spesso impossibile a farsi.

Sia che tu appartenga alla categoria “sindrome da foglio bianco” o a quella “sbrodolamento di parole” può essere utile avere un metodo di supporto.

Curiosa di sapere come fa “la Madda”?

Divide et impera!

Ti è tornata voglia di (ri)scrivere sul blog?

Sono curiosa di saperlo!

Valeria Farina
lespeziegentili@gmail.com

Dal 2016 accompagno le donne che stanno vivendo un momento di cambiamento professionale nel mettere a fuoco la loro identità più profonda per esprimerla al meglio nella professione che stanno costruendo.

Nessun commento finora

Scrivi un commento