Focalizzarsi sull’obiettivo

Personalmente sono una fan della “visione”.

Trovo che concentrarsi solo sui dettagli offuschi la luce che illumina la direzione in cui andare.

In questo modo, quando le cose diventano difficili, si rischia di perdere di vista quello che fa battere il cuore e permette di andare avanti.

Altrettanto, però, ci sono momenti e situazioni in cui serve essere focalizzati, e cercare, passo dopo passo, di chiarire proprio quei dettagli che ci aiutano ad essere sempre più efficaci e a disperdere sempre meno energie.

Per questo, quando lavoro con le mie persone, insisto tanto sull’obiettivo che si vuole raggiungere.

Cercando di analizzarlo sempre più nel dettaglio, scendendo sempre più in profondità, e stringendo il campo di azione fino all’estremo.

Lo faccio per i progetti, per i servizi, per le idee e anche per gli eventi.

Cosa che, ho notato, stupisce molto, perché si è più abituati a ragionare sull’obiettivo per un progetto, mentre per un evento l’attenzione si sposta subito sull’operatività.

Secondo la mia esperienza un evento, per essere efficace, va inserito in un progetto di comunicazione più ampio e strutturato che tenga conto di tutte le caratteristiche del brand a cui si associa.

Di cosa si occupa il mio brand?

Da quanto tempo sono sul mercato?

Con quale modalità svolgo la mia attività?

Sono le prime domande da porsi, ma poi, una volta chiarito il contesto, bisogna fare un passo in avanti.

Perché è solo questo che permette di capire che proprio l’evento è lo strumento giusto per ottenere quello che voglio, altrimenti si rischia di lavorare a vuoto.

Quindi il punto centrale è indagare l’obiettivo che si vuole raggiungere, qualunque esso sia.

E non solo in maniera generica: “voglio organizzare un evento per promuovere il mio ultimo servizio”, ma in maniera puntuale e dettagliata.

Solo partendo dalla definizione dell’obiettivo sapremo inquadrare le attività di pianificazione, organizzazione e comunicazione focalizzandole tutte in un’unica direzione.

Una volta analizzato il contesto, e definito l’obiettivo, potremo stabilire che sì, l’evento è lo strumento di comunicazione più adatto a veicolare il mio messaggio, e quindi procedere con la sua organizzazione.

 

Ti lascio un piccolo workbook per iniziare da subito.

Un insieme di domande che rappresentano una guida per iniziare a lavorare al tuo evento col piede giusto.

Puoi scaricarlo gratuitamente qui sotto.

Buon lavoro!

No Comments

Rispondi